mercoledì 27 marzo 2013

piccolo trancio di pasta sfoglia alla crema chantilly

Ma chi l’ha detto che la creatività abbia bisogno di ingredienti speciali o sofisticati?
A volte basta qualche ingrediente avanzato per stimolare l’immaginazione, come nel caso di questo trancio di pasta sfoglia, rimasto in eccedenza da una produzione di cannoncini, con la chantilly rimasta dalla farcitura di una torta di compleanno.
E con qualche frutto di bosco in più, ecco un dessert squisito e originale. Va bene anche col tè delle 5.
 





Per la pasta sfoglia (ricetta di Luca Montersino)
Per il panetto:
440 g di farina 00
1.500 g di burro

Per il pastello:
1.060 g di farina 00
30 g di sale
660 g di acqua


 

Per il panetto: impastate i 220 grammi di farina con il burro, senza lavorarli troppo insieme, formate un panetto quadrato, appiattitelo e ponetelo in frigo per un'ora. Per il pastello: impastate tutti gli ingredienti previsti per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, riponete in frigorifero per almeno 30 minuti coperto con della pellicola per alimenti. Finitura: allargate il pastello con il mattarello dandogli la forma quadrata, mettete al suo centro il panetto di burro e farina (realizzato sempre di forma quadrata), e posizionandolo diagonalmente, in modo che si formino quattro punte; chiudete le punte al centro, coprendo completamente il panetto, appiattite con il mattarello e una volta raggiunto lo spessore di 1,5 cm, piegate la sfoglia in 3, stendete poi di nuovo la sfoglia allo stesso spessore di prima, ma questa volta effettuate 4 pieghe. Riponete la sfoglia, coperta da pellicola, in frigorifero e lasciate riposare per altri 60 minuti circa, quindi tirate fuori dal frigorifero la sfoglia e ripetete nuovamente le pieghe a 3 e poi ancora le pieghe a 4. Una volta ottenuta la sfoglia, prima di utilizzarla è necessario lasciarla riposare in frigorifero per almeno 1 ora.


Crema chantilly all'arancia
Ingr:
un litro di latte intero
8 tuorli
300 gr di zucchero semolato
100 gr di maizena
una tazza di succo d’arance filtrato
la scorza di due arance non trattate
400 ml di panna fresca
un bicchierino di liquore d’arancia

Preparate la crema all’arancia: fate bollire il latte con la scorza grattugiata delle arance. Intanto montate i tuorli con lo zucchero e aggiungete la maizena alternandola con il succo d’arancia filtrata. Versate a filo il latte bollente, mescolate e rimettete la crema sul fuoco e fatela addensare sul fuoco basso, fate raffreddare ed unite il liquore all’arancia e poi aggiungete la panna montata una volta che la crema si è completamente raffreddata.


Composizione
 
Ho steso la pasta sfoglia rimasta ricavandone dei rettangoli, l'ho bucherellati in maniera che non gonfiassero eccessivamente in cottura. Ho acceso il forno ad una temperatura di 170° e ho cotto di rettangoli di pasta sfoglia per 15 minuti, poi l'ho spolverati di cannella e zucchero a velo ed ho continuato a cuocere per altri 7/8 minuti. Infine ho predisposto sul piatto da portata un rettangolo uno strato di crema chantilly, poi un altro rettangolo altra crema e poi il terzo rettangolo di pasta sfoglia. Ho spolverato di zucchero a velo e cannella ed ho decorato con i frutti di bosco ed il gioco è fatto.

4 commenti:

  1. ricetta lussuriosa bravo chef. ciao Giovanna

    RispondiElimina
  2. Bella idea di riciclaggio complimenti.buona serata Patrizia

    RispondiElimina
  3. Deve essere buonissimo!!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina