martedì 2 febbraio 2016

Crostata con marmellata all'arancia

Tutto rigorosamente home made!
Marmellata, frolla e crostata.
Iniziamo dai frutti. L'antica dimora dei miei genitori, nel Salento, sorge nel mezzo di un agrumeto. Aranci, mandarini, pompelmi e limoni. Un'area profumata i cui frutti, rigorosamente biologici, finiscono nei vasetti della mia marmellata. Con la marmellata delle arance raccolte a Natale e naturalmente con la mia pastafrolla (vi rimando alla relativa ricetta), ho preparato questa crostata. Non troppo dolce, anzi lievemente amarognola, piace molto anche a chi non ha la passione dei dolci. Buona a tutte le ore!
Ricetta della marmellata di arance (come imparato dalla mia amica Alessandra di Vicenza, che ringrazio vivamente!)


video


Marmellata Arance
 

Tagliate a meta' le arance, spremetele raccogliendo il succo,  raccogliete i semi in una garza e legateli con uno spago. Affettate le bucce molto finemente e mettetele in una ciotola grande, aggiungendo il succo e la garza contenente i semi e tanta acqua fredda fino a coprirle (un volume di arance e succo, due volumi di acqua)
Lasciate macerare per almeno 24 ore, intorno ai  semi nel sacchetto durante questo tempo si forma una gelatina trasparente: di tanto in tanto mescolare e schiacciare la garza x fare uscire la gelatina attraverso la garza.
 Trasferite tutto in una pentola, e bollite fino a che le bucce non risultino morbide.(circa 30-40 minuti sono sufficienti) . A questo punto avrete piu' bucce che acqua, strizzate bene il sacchetto, poi eliminarlo.
Pesate il composto  e aggiungere 75 grammi di zucchero ogni 100 gr di bucce e acqua.
Bollite a fuoco vivace fino a raggiungere il punto di gelificazione
Invasare bollente in vasi puliti e asciutti 




PASTA FROLLA
500 gr di farina
200 g di burro
4 tuorli
200 gr di zucchero
raspatura di un limone non trattato
un pizzico di sale
poca acqua fredda

Preparazione
Il segreto della ricetta della pasta frolla e' la velocita' nella lavorazione
Cominciare mettendo la farina a fontana e mettendoci sopra il burro freddo di frigo tagliato a pezzetti.
Sfregare velocemente con la punta delle dita per intridere il burro di farina, mi raccomando la velocità,non fate sciogliere il burro. Appena il composto diventa una specie di sfarinato,fate una fontana e mettervi al centro i tuorli e lo zucchero,con una forchetta battere i tuorli con lo zucchero,senza unire farina inizialmente. Successivamnente unite all'impasto di uova e zucchero alla farina e cominciare a a lavorarlo velocemente con le mani aiutantovi con una spatola, se l'impasto lo richiede aggiungete qualche cucchiaio di acqua fredda, rendete il l'impasto omogeneo e ripontelo in frigo per almeno due ore prima della lavorazione.
Trascorso il riposo della pasta frolla in frigorifero su un piano infarinato stendete una sfoglia dello spessore di 3 mm e mettetela nella vostra tortiera (sarebbe preferibile una volta stesa nella tortiera riporla ancora in frigo per una 15/20 min), poi versate nel guscio della pasta frolla il vasetto della marmellata di arance, ora formate le striscie di pasta frolla a vostro piacimento, passate in forno preriscaldato a 180° per 20/25 minuti.

domenica 22 novembre 2015

Vabbè te li faccio........Baci di dama salati alla crema di zola

Dopo tante insistenze di Carolina (una mia cara amica)  eccovi la ricetta dei baci di dama salati.... provateli




Ingredienti
200  g di farina 00
140 g di grana grattugiato
40 g di rodez grattugiato
200 g di farina di mandorle
190 g di burro 
20 ml di vino secco
20 ml d'acqua fredda
2 pizzichi di sale fino

RIPIENO
robiola q.b.
zola morbido q.b.
erbe aromatiche a piacere

Procedimento
Versate tutti gli ingredienti in una boule di vetro o nel contenitore della planetaria, impastate fino a ottenere un composto omogeneo.
Prendete l’impasto con le mani e realizzate tante piccole palline di circa 1 cm di diametro che metterete sulla teglia foderata con carta da forno.
Mettete in frigorifero per circa 30 minuti.
Cuoceteli dunque in forno già caldo a 180°C per 15 minuti. 

Per il ripieno mescolate la robiola e lo zola morbido con le erbe aromatiche tritate.

Quando i biscotti si saranno raffreddati, aiutandovi con il sac a poche, mettete un ciuffetto di mousse e richiudete con un altro biscotto.

mercoledì 28 ottobre 2015

Risotto porri e speck

Eccovi una proposta di risotto con degli ingredienti a me cari il porro e lo speck..... provatelo anche voi.



Ingredienti
280 g di riso Vialone nano
40 g di speck 
70 g di burro Ocelli
un piccolo porro
50 g di parmigiano
7 dl di brodo vegetale
1/2 bicchiere di traminer Venica
Olio evo q.b
sale e pepe q.b.

Procedimento
Tagliate lo speck a piccoli pezzetti  e il porro a rondelle, sciogliete in una pentola 20 g di burro con un  filo d'olio e rosolate i porri e successivamente lo speck tagliuzzato. In una pentola a parte tostate il riso con altri 20 g di burro, versate il riso tostato nella pentola con i porri e speck, bagnate con il traminer e lasciate evaporare. Cuocete il risotto aggiungendo un mestolo di brodo  e proseguite fino a cottura ultimata. Mantecate con il burro residuo e il parmigiano, coprite e servite.

venerdì 16 ottobre 2015

Venerdì gnocchi .......... alla zucca

Mi piacciono in tutte le maniere e in tutte le fogge oggi alla zucca. Provateli.......



Ingredienti:
400 g di zucca mantovana gia pulita
50 g di farina 00
60 g di grana grattugiato
60 g di Burro Ocelli
1/2 uovo 
noce moscata q.b.
sale

Procedimento
 Tagliate la zucca in pezzi e cuocetela in forno a 200° per 15 minuti. Passatela con schiacciapatate  e mescolate la farina e mezzo uovo, il sale e la noce moscata grattugiata. Portate a ebollizione abbondante acqua salata e formate gli gnocchi con un cucchiaino, metteteli  a bollire nella pentola.Quando gli gnocchi affiorano in superfice scolateli con un mestolo forato e disponeteli in una piccola terracotta, condite con il burro fuso e il grana grattugiato.

sabato 10 ottobre 2015

Crostata alla mele con il crumble

Non è una crostata normale, beh d'altronde di normale non faccio nulla :). E' veramente goduriosa, è una combinazione fantastica di mele e cannella, con la new entry nella mia cucina del crumble, che dà un tocco in più. Vi invito a replicarla.



Ingredienti pasta frolla
300 gr di farina 00
120 gr di burro
120 gr di zucchero
un pizzico di sale
3 tuorli d'uovo
la scorza di un limone non trattato

Ingredienti ripieno
3 mele
1 cucchiaino di cannella
70 gr di zucchero semolato o di canna
1 cucchiaino di fecola di patate

Ingredienti crumble
100 gr di farina
100 gr di burro
70 gr di zucchero semolato






Procedimento
Preparate la pasta frolla sabbiando la farina  con il burro e la scorza di limone  e il sale. A sabbiatura effettuata aggiungere lo zucchero e i tuorli.  Avvolgete l’impasto in pellicola trasparente fate riposate in frigo per almeno un  ora. 
Prendete la frolla dal frigo stendetela con il mattarello e disponetela in uno stampo di 22 cm, eliminate la pasta eccedente, bucate il guscio con i rebbi di una forchetta, rimettela in frigo. Fate il crumble lavorando con i polpastrrelli delle mani la farina, il burro e lo zucchero formando un composto granuloso, mettetelo in frigo per mezz'ora.  Lavate le mele sbucciatele e tagliatele a cubetti, mettetele in una boule di vetro con lo zucchero, la fecola e la cannella. Prendete lo stampo ricoperto di frolla dal frigo e versatevi la frutta e distribuitela in modo di ottenere uno strato uniforme. Sistemate in modo omogeneo sulle mele il crumble e infornate a 180°per almeno 40 minuti comunque a doratura della crostata.

mercoledì 7 ottobre 2015

Muffins alle mandorle con cannella e miele.......“..cché sso bboni ‘sti muffin, nu veru babbà”

Belli, dolci, autunnali, da servire col tè o a fine cena col caffè, ma anche a merenda e per prima colazione. Buoni….un verò babbà ii muffins alle mandorle.




Ingredienti muffins
200 gr di farina 00
1 cucchiaini e 1/2 lievito 
1/2 bicabornato di sodio
75 gr di zucchero semolato
1 uovo
40 gr di burro fuso
170 gr di yogurt intero
60 gr di latte parzialmente scremato

Ripieno
60 gr di mandorle tritate
70 gr di zucchero di canna
2 cucchiaini di cannella
40 gr di burro fuso

decorazione
miele liquido
altra mandorla tritata grossolanamente

Preparazione
In una boule di vetro mescolate gli ingredienti del ripieno, amalgamando bene il composto. Fate i muffin mescolando gli ingredienti secchi cioè la farina setacciata, lievito,bicabornato e zucchero e in un altra boule di vetro  sbattete l'uovo, burro fuso e il latte con lo yogurt mescolato. Mescolate i due composti liquidi e solidi amalgamate brevemente senza lavorare molto il composto. Riempite i pirottini (ho usato quelli di silicone) per 1/3, dopo distribuite 1/2 cucchiaino di ripieno  nel pirottino e completate con altro impasto. Se vi rimane ripieno mettetelo sui muffins prima di infornare nel forno preriscaldato a 200° per 15 minuti. Dopo averli cotti metteteli sulla griglia fate colare del miele liquido con qualche mandorla spezzetata.

lunedì 28 settembre 2015

Risotto zucca mantovana e peperoni aromatizzata alla salvia

Questa ricetta la volevo chiamare incontro di due stagioni estate e autunno. Provatelo e delizioso.




Ingredienti:
300 gr di riso vialone nano
150 gr di zucca mantovana già pulita
un peperone rosso
una piccola cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco Traminer
7dl di brodo vegetale
alcune foglie di salvia
80 gr di burro Ocelli
60 gr di formaggio grana grattugiato
sale e pepe q.b.
Olio extra vergine Donna Oleria q.b. 

 

Preparazione

Tagliate a dadini il peperone rosso e la zucca mantovana. Tritate finissima la cipolla e fatela soffriggere con olio e una noce di burro, poi unite alla zucca un mestolo di brodo in modo che faccia una cremina e successivamente il peperone rosso. Tostate il riso in una casseruola con altro burro, mescolate e sfumate con il Traminer; cuocete aggiungendo gradualmente il brodo bollente. Dopo circa 5 minuti di questa cottura, aggiungete le verdure e ultimate la cottura del risotto. Togliete dal fuoco, aggiungente la salvia tritata e mantecate con il grana e il burro residuo, aggiungete del pepe e ......gustatelo.