venerdì 14 ottobre 2016

Ramequin con piccole zuppette di porri e patate......... gratinati alla fontina valdostana

Con l'autunno è bello fare queste ricette gratinate, sono di una semplicità imbarazzante, ma di grande effetto. Provatele



Ingredienti per 6 ramequin

2 porri
2 patate
una noce di burro
3 cucchiai di olio evo
1/2 lt di brodo vegetale
200 gr di fontina valdostana
sale e pepe q.b.

Procedimento

Pulite i porri affettateli sottilmente e sciacquateli e controllate che non contengano impurità. Scaldate una casseruola bassa con olio e burro e fate appassire i porri a fuoco molto dolce per una decina di minuti, aiutatevi con del brodo vegetale caldo. successivamente aggiungete le patate sbucciate e tagliate a dadini. Coprite con altro brodo vegetale bollente e lasciate cuocere per altri 15 minuti sempre a fuoco dolce, aggiungete sale e pepe a vostro piacimento. A questo le verdure sono cotte potete frullare o lasciarle così,distribuite il composto nei ramequin e cospargeteli di fontina grattugiata e fate gratinare nel forno caldo a 200°e servite subito.

giovedì 13 ottobre 2016

Crema di zucca mantovana con cavolo nero

Adoro l'autunno e mi piace giocare con gli ingredienti che non fanno parte delle mie tradizioni salentine. Oggi è il turno del cavolo nero e della zucca mantovana.




Ingredienti 

una zucca mantovana di piccole dimensioni
3 foglie di cavolo nero
due carote
1 cipolla bianca grande
1/2 di brodo vegetale
1/2 cucchiaino di maizena
3 fette di pane a cassetta bianco
un idea di cannella in polvere e rosmarino tritato
olio evo q.b.

Procedimento

Pulite la zucca,le carote e 3/4 della cipolla, tagliatele a pezzi grossi. Mettetela in una casseruola con dell'olio evo e soffrigete le verdure aiutandovi con il brodo vegetale bollente per una decina di minuti. Alla fine della cottura versate le verdure in una casseruola con i bordi alti e frullatele con il minipimer a immersione, aiutandovi sempre con il brodo vegetale caldo. Fino a quando non avrete ottenuto una crema della densità desiderata, poi aromatizzate con cannella in polvere e rosmarino tritato (questa volta non era in frigo....eh eh ). Soffrigete in un altra casseruola la residua cipolla tritata molto finemente con olio evo, successivamente aggiungete le foglie di cavolo nero e stufatele con l'aggiunta di altro brodo vegetale. Frullate il composto riportatelo nella casseruola e fatelo addensare con della maizena. Fate i piatti con la crema di zucca mantovana decorandola a piacere con la crema di cavolo nero, al centro mettete i triangolini di pane bianco tostato.

martedì 27 settembre 2016

biscottini con uva sultanina e cannella

Ecco dei biscottini adatti per un tè, l'ideale con l'avvento dell'autunno. replicateli e scrivetemi.




Ingredienti 

220 gr di farina 00 
1 uovo
100 gr di burro
1 cucchiaino di lievito per dolci 
110 gr di zucchero di canna natura si
100 gr di uva sultanina
cannella in polvere a piacere
 

Procedimento

Setacciate la farina e il lievito formate una fontana, mettete al centro lo zucchero l'uovo e il burro morbido. Impastate e dopo aggiungete l'uvetta (in precedenza ammollata in acqua tiepida per almeno 10 minuti) incorporatela al composto. Formate i biscottini e disponeteli su una teglia rivestita di carta forno. cuocete a 180° in forno già preriscaldato per 13 minuti.

giovedì 22 settembre 2016

Risotto con radicchio trevigiano e pera abate

Inizia l'autunno ed ecco una proposta in tema un bel risuttin radicchio e pera........




Ingredienti 

200 gr di riso carnaroli di buona qualità
una pera abate
radicchio trevigiano 100 gr
burro 100 gr di burro Ocelli
1,2 lt di brodo vegetale
una cipolla bianca
vino bianco traminer Venica
Olio evo Donna Oliera DOP Terra d'Otranto
60 gr di parmigiano reggiano grattugiato

Procedimento

Tritate la cipolla e fatela appassire in un casseruola con 40 gr di burro e un pò di olio evo Donna Oleria. unitevi il radicchio tagliato a listarelle, sale e cuocete per meno di due minuti. Tostate il riso in questo fondo, sfumate con mezzo bicchiere di vino traminer e fatelo evaporare. Proseguite la cottura  unendo un pò alla volta il brodo bollente. Sbucciate la pera e fatela a piccoli pezzi e insaporitela in un padella con una noce di burro.Unitela al risotto giunto a cottura e mantecatelo con il restante burro e grana grattugiato.

venerdì 16 settembre 2016

coppa di mousse al cioccolato profumata al caffè

Dai miei appunti eccovi un dolce facile facile ma gustoso e godurioso ......




ingredienti
100 gr di cioccolato fondente al 72 %
30 gr di burro
2 uova
2 cucchiai di zucchero
1/2 tazzina di caffè
decorazione
alcuni chicchi di caffè

Preparazione
 
 Fondete a bagnomaria il cioccolato fondente con il burro. mescolate bene togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Aggiungete al cioccolato fuso la mezz tazzina di caffè freddo con i due tuorli ed i bianchi montati insieme allo zucchero. Suddividete il composto in due coppe di martini e lasciate in frigo per lameno un ora. Decorate con i chicchi di caffè e servite.

mercoledì 14 settembre 2016

crostatine ai porri con patè di pomodori secchi

Oggi una proposta di un antipasto sfizioso, molto semplice, con i porri (una verdura che uso spesse nelle mie ricette), patè di pomodori secchi salentini e tomini di capra. Un bel connubio nord sud, provateli e aspetto i vostri commenti.


Ingredienti
200 gr di porri

due cucchiai di patè di pomodori secchi
1 tomino di capra da 100 gr
sale e pepe

pasta briseè
200 gr
90 gr di burro
1 uovo
20 gr di acqua
5 gr di sale




Preparazione
 
Prendere il burro freddo di frigo e tagliarlo a tocchetti. Con l'aiuto dei polpastrelli sfregare il burro con la farina ed il sale fino ad ottenere uno "sfarinato". In pratica la farina deve incorporare tutto il burro diventando di una consistenza più grossa a questo aggiungete l’acqua e l’uovo. Impastate velocemente sulla spianatoia, avvolgere la pasta nella pellicola per alimenti e farla raffreddare per un paio d'ore in frigo prima dell'utilizzo.
Prendete degli stampini antiaderenti e rivestiteli con la pasta brisèe e mettete in frigo.
Pulite i porri tagliateli a rondelle e cuoceteli a vapore per una decina di minuti e condidetili caldi con il patè di pomodori secchi. Prendete gli stampini e riempite le crostatine con i porri e il formaggio di capra tagliato a piccoli pezzi. Cuocete le crostatine in forno a 200° per 15 minuti; fatele intiepidire, sformatele e servitele.






 

domenica 11 settembre 2016

panzerotto o calzone al prosciutto cotto e ricotta

I panzerotti, in puglia chiamati calzoni, sono delle frittele di pasta lievitata, a forma di mezzaluna con vari ripieni. Il termine panzerotto è di origine napoletana, e indica il caratteristico rifonfiamento dei panzerotti, la cui pasta friggendo si gonfia. Oggi vi propongo la mia ricetta con il ripieno di ricotta e prosciutto cotto




Ingredienti
250 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
15 gr di lievito di birra
290 gr di acqua naturale
11 gr di sale
5 gr di zucchero
10 gr di olio evo
Olio di arachide per friggere

ripieno
100 gr di prosciutto cotto in una fetta

250 gr di ricotta vaccina
3 cucchiai di parmigiano grattuggiato
sale e pepe qb


Preparazione
 Mescolate in una boulè di vetro le due farine. Sciogliete in poca acqua tiepida il lievito e unite lo zucchero. Aggiungete il lievito sciolto alle farine, nella restante acqua, fate sciogliere il sale grosso e versate il liquido nella farina e iniziate a impastare. Infine aggiungete l'olio evo e impastate con vigore fino ad attenere un impasto morbido e liscio. Prendete dei pezzi di impasto di circa 60 gr e formate delle palline, che porrete in una teglia con della carta forno. Coprite con un canovaccio e fate lievitare per un ora e mezza circa, fino a far raddoppiare il volume. Preparate il ripieno mescolando la ricotta in una boulè di vetro e aggiugendo il prosciutto cotto leggermente frullato, con l'aggiunta del formaggio parmigiano grattugiato più sale e pepe.

Preparate i panzerotti:prendete le palline lievitate una per volta e stendetele con il mattarello dandodole una forma tonda (se volete essere più precise usate una tagliapasta) mettete al centro aiutandovi con una sache a pochè del ripieno. Richiudete la vostra mezzaluna prima aiutandovi con la pressione delle dita e poi con i rebbi di una forchetta. Friggete i vostri panzerotti nell'olio bollente fino a quando non saranno dorati.......e mangiateli subito!!!!!!